informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "FinalmenteNatale", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Categoria principale: RICETTARIO
Categoria: SECONDI PIATTI
Visite: 2968
Stampa

cotechino lenticchia

Uno dei piatti più rinomati delle feste è il cotechino con le lenticchie, da mangiare rigorosamente a capodanno oppure a conclusione del cenone di San Silvestro. Tradizione radicata in tutta Italia, che lega anche una curiosa diceria secondo la quale mangiare lenticchie di accompagnamento porterà soldi nel nuovo anno.

rate Facile  alarm 1 giorno + 5 ore people  4 persone

 

Ingredienti

  • 1 cotechino fresco di circa 500 gr.
  • 200 gr. di lenticchie secche
  • 40 gr. di pancetta a dadini
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 cipolle
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 2 cucchiai di aceto
  • 3 foglie di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Come fare:

  1. Mettete il cotechino a bagno per 1 notte, dopodiché sgocciolatelo, asciugatelo e, infine, bucherellatelo con uno stecchino o uno spiedino.
  2. Avvolgete il cotechino in un telo o in doppio foglio di carta da forno (in alternativa i sacchetti usa e getta per cuocere gli arrosti).
  3. Legatelo con spago da cucina, fissandolo a una tavoletta o a un cucchiaio di legno, per mantenerlo dritto in cottura.
  4. Mettetelo nella pentola, copritelo di acqua fredda e portate lentamente a ebollizione.
  5. Lasciate cuocere per circa 4 ore a fiamma molto bassa con il coperchio, per evitare che la pelle si rompa.
  6. Preparate quindi le lenticchie: mettete le lenticchie in uno scolapasta o in un colino a fori piccoli e lavatele con cura sotto un getto di acqua fredda corrente.
  7. Rosolate la pancetta in una casseruola, senza alcun condimento, finché il grasso comincerà a sciogliersi. A questo punto aggiungete un filo d’olio, le cipolle e il sedano tritati, la carota a dadini, l’aglio spellato, l’alloro e il rosmarino e fate soffriggere per qualche istante a fiamma bassa.
  8. Irrorate con l’aceto e fate evaporare.
  9.  Aggiungete nella casseruola anche le lenticchie, mescolate, bagnate con il vino e fatelo evaporare.
  10. Coprite le lenticchie di acqua e fatele cuocere a fuoco basso per circa 30 minuti. Irrorate, eventualmente, con altra acqua o brodo caldi, solo se le lenticchie dovessero aver assorbito il precedente.
  11. Alla fine regolate di sale e pepe.
  12. Sgocciolate il cotechino, lasciatelo riposare per qualche istante e affettatelo.
  13. Sistemate le lenticchie e il cotechino in piatto da portata e servite subito.

 

 

 

I consigli del cuoco:

 
 

Praticate i fori sul cotechino almeno a 3 cm di distanza l’uno dall’altro. Non usate i lembi della forchetta, perché i fori, se troppo vicini, portano alla rottura della pelle, rendendo il cotechino acquoso e insapore. Per fare prima, si può usare il cotechino prelessato in busta: lasciatelo cuocere per circa 20 minuti o per il tempo indicato sulla confezione, lasciandolo imbustato. Tagliate quindi la busta, eliminate il liquido all’interno e a!ettate il cotechino.

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Articoli correlati: